Gio Batta Ferrari
( 1829 - 1906 )

Viene annoverato come paesaggista fine e costruttivo, studia a Brescia, Milano, si trasferisce per breve in America per poi tornare a Milano, dove parteciperà a diverse esposizioni nel quartiere di Brera. Le sue opere si trovano per la maggior parte in collezioni private milanesi e alla Galleria d’Arte moderna di Milano. Fu il maestro di Francesco Rovetta, noto pittore bresciano e i suoi dipinti furono allineati presso la mostra di pittura bresciana dell’Ottocento nel 1934. Fu un pittore di natura che seppe imprimere alla classica veduta di stampo naturalistico, l’amore per il verismo e per i particolari realistici che rilevano una sempre presente umanità.

Fotografia del Pittore


Vicolo oscuro 
a nord della Loggia

Lago d'Idro

Lago d'Iseo

Il fiume Mella in Val Trompia


Vuoi aiutarci ad ampliare la raccolta di opere di questo autore? Visita la sezione del "collabora anche tu"
collabora anche tu