Paolo Gaspari

( Azzano Mella 25/07/1925--- Azzano Mella 09/08/2000 )

 


Paolo Gaspari, che ha sempre vissuto e lavorato ad Azzano Mella, ha affrontato nel corso di un lungo e proficuo itinerario creativo temi e sensibilitą differenti, confrontandosi con alcuni grandi maestri del Novecento italiano. E' evidente ad esempio, nella sua produzione pił ispirata, l' influsso di De Chirico e di Carrą, una lezione rielaborata peraltro con originalitą e costanza di ricerca verso altre mete. Le sue figure, i suoi paesaggi, le sue piazze dove incombe una lucida atmosfera metafisica rivelano, al di lą di un' apparente semplicitą, la potenza di un trattenuto, ma profondo travaglio interiore, di una tensione inesausta verso i misteri dell' anima. Come ha scritto Claudio Sola, " i colori dolci e misurati di pastello creano sotto la sua forza caparbia e indomabile intrecci magici, dove terra e cielo si incontrano senza urti sgradevoli, fino a fondersi lentamente in orizzonti senza fine, scalfiti da un tocco impercettibile di malinconia". Gaspari artista affermato ben al di lą dei confini del suo paese č scomparso all' etą di settantacinque anni.


 

Carro con buoi

Processione

 

Signora in bicicletta

 

Campo di concentramento

 

Autoritratto

 

Cavallo futurista

 

Paesaggi (1)

 

Paesaggi (2)

 

Solitario

Piazza Vittoria

Apocalisse