Giovanni Piva

 

 

CARDI DI MONTAGNA
1970  Olio su tela.
Negli anni 70, l’artista trascorre a Bormio periodi di lavoro e riflessione che lo portano a vivere e rielaborare i paesaggi e la vita valtellinese. I fiori sono un soggetto amato e riproposto ogni volta in modo diverso.
In questo dipinto non vi sono piani di riferimento, lo spazio è quasi completamente privo di profondità ed è dominato da colori intensi e luminosi. Nella composizione attua una progressiva semplificazione delle forme fino a trasformarle in puri elementi di colore.

 

precedente indice successiva