Giovanni Piva

 

 

TRULLI
1986 Olio su tela.c.p.
Una vacanza da vagabondo porta l' artista ad Alberobello. L' uomo, la sua storia, le sue tradizioni lo incantano; nelle cupole delle case e nel loro sostenersi l' una all' altra vede il cammino dell' umanità che partendo da semplici capanne di frasche è giunto a questa armonia di forme e di equilibrio. La spatolata e la pennellata, lievi e composte, lasciano il paesaggio sospeso nelle luci e nelle ombre che solo il sole vivo di queste parti sa dare . L'uomo è assente, la sua presenza non serve all’economia del dipinto.

 

precedente indice successiva