Fausto Redaelli
Nell'ambito dell'impressionismo realistico bresciano che predilige la pittura all'aria aperta, alla riscoperta di quanto natura e tradizione ci han consegnato, e che rivive sotto il mutante ciclo delle stagioni, Fausto Redaelli predilige la pennellata forte, intensa, quasi data con vigore espressionistico. Il pittore è un solido osservatore ed interprete che nelle proprie visioni,portate sulla tela quasi di getto, con larghe e sostanziose pennellate di colore; sembra quasi di scorgervi la voglia di andar oltre la superficie dell'apparenza delle cose per far emergere il sapore intenso e nascosto nel dispiegar visioni di un tempo trascorso, oggi solo a brani e a fatica recuperabili. 

Fotografia del pittore
Non c'è però nostalgia da idillio, ma piuttosto attenzione a quale impasto fatto di fatica sincera e di affetti semplici era costituita la vita dei tempi andati, dove ogni cosa era costruita con la forza delle braccia e delle mani.