Rina Soldo 
( 1899 - 1982 ) 

Studia all’accademia di Brera a Milano,partecipa al vivace clima intellettuale della cultura italiana del dopo guerra,espone alla fondazione Bevilacqua la Masa a Venezia nel 1950,Annecy,alla galleria permanente di Bergamo,e al Palazzo dell’arte a Cremona, espone più volte alla galleria dell’associazione artisti bresciani A.A.B. e alla galleria Raz Volmar di Parigi. La pittura di Rina Soldo è sicuramente derivata da un dotta formazione divisionista e macchiaiola,ma sensibile della distruzione degli antichi valori manifestatasi anche con il conflitto bellico, per cui giunge ad una solare luminosa lacustre sintesi, tra gioia di riflettere e assenza introspettiva, nei semplici ritratti di un mondo fortunato immutabile e luminoso nonostante tutto.


Desenzano (1935-40)
Olio su tela
cm 45x35

Vuoi aiutarci ad ampliare la raccolta di opere di questo autore? Visita la sezione del "collabora anche tu"
collabora anche tu