L' ulivo nel Garda

Gli antichi abitanti della splendida villa romana di Sirmione, conosciuta in tutto il mondo come " Grotte di Catullo" conoscevano sicuramente l'ulivo. La prova ci è data da alcuni frammenti di affresco ove è raffigurato un paesaggio con ulivi.  Anche nel medioevo è attestata la presenza dell' ulivo: la prova ci è data da alcuni oliveti indicati in fondi siti in contrada Cortine( oggi Villa Cortine ). Durante il periodo dell' Umanesimo e del Rinascimento, è già un prodotto affermato in tutta l' area gardesana.
L' olivo restò sempre la coltura principale dell' area collinare.
La storia dei vasti uliveti che ammantano le rive del Garda tanto che il tratto litoraneo che va da
Peschiera a Malcesine ha preso appunto il nome di RIVIERA DEGLI ULIVI ; fin dai tempi antichi è legata alla cultura e al lavoro delle culture rivierasche.